Grinder: Tutti i consigli utili per utilizzarlo al meglio

person Pubblicato da: Paolo Giannone list In: NEWS-canapanow Sopra: comment Commento: 0 favorite Colpire: 3000

Vuoi sapere come utilizzare al meglio un Grinder? Allora non ti resta che leggere questo interessante articolo per capire come si usa un Grinder, come si pulisce e quanto costa per averne uno.

Un grinder comunemente chiamato anche trita erba, è uno strumento essenziale se sei un consumatore di cannabis light, cioè le infiorescenze essiccate legalizzate dalla legge.

In questo articolo vogliamo insegnare tutto sui grinder, compreso come usarli e l’importante ruolo che svolgono, nel fumo di infiorescenze essiccate a base di cannabis legale.

Il grinder, in sostanza, è uno degli strumenti più indicati per chiunque utilizzi cannabis light deve avere nel proprio bagaglio degli attrezzi.

Come suggerisce il nome, trita erba, quindi destinato alla canapa light e a tutti quei preparati in cui le concentrazioni di THC, la sostanza responsabile dell’effetto psicotropo, sono comprese tra lo 0,2% e lo 0,6%, è uno strumento utilizzato per accelerare e semplificare il processo di macinazione della cannabis in una consistenza fine che la maggior parte dei consumatori preferisce.

Questo comporta vari vantaggi, innanzitutto uno dei problemi con l’uso delle mani per sminuzzare erba è che tale metodo porta a pezzi di dimensioni incoerenti.

Infatti, ti ritroverai senza dubbio alcuni pezzi più grandi di altri, che portano a un riscaldamento o una combustione irregolare. Il grinder con i suoi denti accuratamente posizionati, è progettato per distruggere ogni volta l’infiorescenza essiccata in una consistenza uniforme e facilmente consumabile.

Inoltre i grinder sono anche in grado di separare e raccogliere comodamente Kief dalle infiorescenze. Per Kief si intendono i piccoli tricomi che si separano dalle cime quando vengono maneggiate o tritate, ed è apprezzato dalla maggior parte dei consumatori di infiorescenze grazie, appunto, alla sua alta concentrazione di composti botanici attivi.

Ma vediamo ora come utilizzare, pulire e quanto costa un grinder.

 

Come si usa un Grinder?

 

Dopo aver capito a cosa serve e perché utilizzare un Grinder conviene, per tritare le infiorescenze di cannabis light, vediamo come utilizzare un grinder nel momento in cui dobbiamo tritare la canapa light.

Come prima operazione bisogna rimuovere il coperchio del Grinder, ma vediamo tutti i passaggi:

1.      Rimuovere il coperchio

2.      Usare le dita per sminuzzare i fiori più grossi che non entrano nel grinder

3.      Evitate di collocare materiale nella parte centrale (altrimenti non verrà tritata)

4.      Posizionare l’erba in egual modo sulla superficie dello scomparto, tranne nella parte centrale

5.      Riposizionare il coperchio precedentemente tolto

6.      Premere verso il basso, così da sigillare il grinder

7.      Ora ruotare leggermente per circa 10-15 volte in senso orario con una lieve pressione

8.      Durante il processo, picchiettate con le dita i lati e la sommità del grinder, per fare in modo che tutto il materiale all'interno venga sminuzzato

9.      Aprire il coperchio con delicatezza

10.   Versare l’erba tritata in una cartina o una pipa da cui fumare

 

Inoltre non dimenticare dei cristalli di Kief. Infatti dopo la macinazione, di una buona quantità di canapa light, avrete tantissimo Kief da raccogliere. Se non sai cos’è il Kief, è tutto il concentrato, cioè la resina, dell’erba dove vi sono presenti in modo agglomerato i principi della canapa.

  

Come si pulisce il Grinder?

 

È molto importante pulire il grinder, in modo che riesca a funzionare sempre a pieno regime. Inoltre, una pulizia approfondita vi permetterà di recuperare piccoli residui di cime o Kief incastrati negli angoli più remoti. Un accumulo di resina può impedire il corretto funzionamento del grinder, e causarne l'inceppamento.

Esistono molte tecniche per pulire il grinder più a fondo possibile. Potete usare un piccolo spazzolino da denti per raggiungere i punti più difficili del dispositivo. Se questo metodo non funziona, potete immergere il grinder in alcol isopropilico, sale e acqua calda per alcuni minuti, prima di procedere alla pulizia.

Lo sporco più difficile può essere eliminato anche sfregando il grinder con una soluzione di alcol isopropilico e sale. Infine, potete congelare il grinder prima di pulirlo, per favorire il distacco della resina più ostinata.

 

Quanto costa un Grinder?

 

Quanto costa un Grinder

 

In questo articolo abbiamo un po’ fatto tutta la panoramica riguardo un Grinder, sotto il punto di vista dell’utilizzo, delle tecniche di utilizzo e della pulizia.

Sì, ma se ne volessi uno quanto costerebbe un Grinder?

Una risposta precisa a questa domanda non esiste, perché i prezzi possono variare da modello a modello, da marca, qualità e tanto altro. Possiamo indicarti alcuni Grinder di qualità ma a basso costo, per una macinazione dell’erba light in modo impeccabile, puoi visionarli qui alla pagina dedicata.

Inoltre potrai trovare altri fantastici prodotti a tema erba light. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password